8 marzo 2019

FRANCESCA DEGO

violino

MARTIN OWEN

corno

MAURIZIO BAGLINI

pianoforte

Schumann
Sonata n.1 in la min. op. 105

Ligeti
Trio “Omaggio a Brahms”

* * *

Messiaen
Appel Interstellaire per corno solo

Brahms
Trio in mi bem. magg. op. 40

Festa della donna. Francesca Dego, campione della giovane presenza femminile nella musica, stella dell’arte violinistica internazionale ed ex allieva chigiana, appare in un’inedita formazione cameristica, comprendente due straordinari interpreti quali Martin Owen e Maurizio Baglini. Il programma, di grande suggestione, affianca a Schumann e Brahms il Trio di Ligeti “Omaggio a Brahms” e il capolavoro di Messiaen Des canyons aux étoiles.

Considerata fra le migliori interpreti italiane di oggi, artista Deutsche Grammophon dal 2012, Francesca Dego debutta da solista a soli 7 anni. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, si esibisce regolarmente con le più prestigiose orchestre internazionali in Europa, Asia e America, al fianco di molti tra i maggiori direttori d’orchestra e solisti di oggi. Diplomata al Conservatorio di Milano, si è perfezionata all’Accademia Stauffer di Cremona e all’Accademia Chigiana con Accardo e al Royal College of Music di Londra con Rashkovsky. Suona un violino Francesco Ruggeri e il Giuseppe Guarneri del Gesù ex-Ricci per gentile concessione della Florian Leonhard Fine Violins di Londra.

Martin Owen è considerato uno dei maggiori cornisti d’Europa, esibendosi come solista e musicista da camera in tutto il mondo. Per dieci anni direttore principale della Royal Philharmonic Orchestra, attualmente è Principal Horn alla BBC Symphony Orchestra e direttore dell’ensemble Horner dei Berliner Philharmoniker. Le sue esibizioni includono concerti di Mozart, Strauss, Schumann, Messiaen, Britten, Carter, Knussen, Musgrave con orchestre tra cui Royal Philharmonic, BBC Philharmonic, New World Symphony. Si è esibito su oltre 300 colonne sonore di film.

Maurizio Baglini vanta una brillante carriera come solista, camerista, didatta e direttore artistico. Vincitore a 24 anni del World Music Piano Master di Montecarlo, ha al suo attivo un’intensa carriera in sedi prestigiose di Europa, America e Asia, collaborando con molti importanti direttori. Come camerista suona stabilmente con la violoncellista Silvia Chiesa. Fondatore e direttore artistico dell’Amiata Piano Festival, è consulente artistico per la danza e la musica del Teatro Verdi di Pordenone e ambasciatore culturale della Regione Friuli Venezia Giulia. Tiene masterclass all’Accademia Stauffer di Cremona.