5 e 6 dicembre 2019

Talenti Chigiani

Integrale dei Quartetti di Beethoven (I)

QUARTETTO NOÛS
Tiziano Baviera violino
Alberto Franchin violino
Sara Dambruoso viola
Tommaso Tesini violoncello

Ludwig van Beethoven
Quartetto n. 2 in sol magg. op. 18 n. 2
Quartetto n. 3 in re magg. op. 18 n. 3
Quartetto n. 12 in mi bem. magg. op. 127
Quartetto n. 7 in fa magg. op. 59 n. 1 “Razumovsky”
Quartetto n. 9 in do magg. op. 59 n. 3 “Razumovsky”
Quartetto n. 13 in si bem. magg. op. 130

In collaborazione con “Le Dimore del Quartetto”

Con l’integrale dei quartetti per archi di Beethoven la Micat In Vertice si inaugura la serie di concerti dedicata alla ricorrenza dei 250 anni dalla nascita di uno dei maggiori compositori di tutti i tempi. E si apre Roll Over Beethoven, il progetto dedicato ai migliori giovani talenti di oggi che interpretano la musica del grande di Bonn. In questo primo doppio appuntamento un’ampia panoramica che parte dalla produzione giovanile e, attraverso il periodo della prima maturità rappresentato da due numeri dello splendido ciclo dei Razumovsky, giunge ai tardi capolavori dell’op. 127 e dell’op. 130.

Noûs (nùs) è un termine greco il cui significato è mente e dunque razionalità, ma anche ispirazione e capacità creativa. Il Quartetto Noûs, formatosi nel 2011, si è affermato in poco tempo come una delle realtà musicali più interessanti della sua generazione. Ha frequentato l’Accademia Walter Stauffer di Cremona, la Musik Akademie di Basilea studiando con Rainer Schmidt (Hagen Quartett), l’Escuela Superior de Música Reina Sofia di Madrid e l’Accademia Musicale Chigiana di Siena con Günter Pichler (Alban Berg Quartett) e la Musikhochschule di Lubecca con Heime Müller (Artemis Quartett). È stato selezionato per il progetto Le Dimore del Quartetto. Molti i premi e i riconoscimenti ottenuti.