14 dicembre 2019

Integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven (I)

ORCHESTRA GIOVANILE ITALIANA
LEONORA ARMELLINI pianoforte
FRANCESCO MARIA NAVELLI pianoforte
NICOLA LOSITO pianoforte
DANIELE RUSTIONI direttore

Ludwig van Beethoven
Concerto n. 1 in do magg. op. 15
Concerto n. 3 in do min. op. 37
Concerto n. 5 in mi bem. magg. op. 73 “Imperatore”

Due eccezionali appuntamenti nel percorso dedicato a Beethoven, con l’integrale dei concerti per pianoforte e orchestra. Protagonisti cinque straordinari giovani solisti, perfezionatisi all’Accademia Pianistica di Imola, con l’Orchestra Giovanile Italiana diretta da Daniele Rustioni, grande talento chigiano dalla brillante carriera internazionale. La prima serata propone i concerti ‘dispari’ culminanti con il profetico “Imperatore”, mentre la seconda è occupata dai numeri ‘pari’: dal giovanile Secondo al celebre, solare Quarto.

Vincitrice del “Premio Janina Nawrocka” per la “straordinaria musicalità e la bellezza del suono” al Concorso Pianistico Internazionale “F. Chopin” di Varsavia (2010), Leonora Armellini si è diplomata col massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore al Conservatorio di Padova all’età di soli 12 sotto. Ha tenuto più di 500 concerti in tutto il mondo.

Nato nel 2003, Francesco Maria Navelli inizia a studiare all’età di 7 anni. Si afferma in diversi concorsi nazionali ed internazionali. All’età di 13 anni entra, dopo dura selezione, all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, dove studia tuttora con Leonid Margarius. Ha recentemente partecipato ad una Master tenuta da Alexander Romanovsky e a quella tenuta da Alexia Mouza.

Nato a Kiev nel 1983, Roman Lopatinsky ha avviato una fortunata carriera internazionale, vincendo concorsi ed esibendosi in molte prestigiose sedi.

L’Orchestra Giovanile Italiana, ideata da Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole e tenuta a battesimo da Riccardo Muti, in 30 anni di attività formativa ha contributo in maniera determinante alla vita musicale del Paese con oltre mille musicisti occupati stabilmente nelle orchestre sinfoniche italiane e straniere.

Daniele Rustioni è certamente uno dei più importanti direttori d’orchestra della sua generazione sia nel repertorio operistico sia in quello sinfonico. Direttore musicale dell’Opéra National de Lyon e dell’Orchestra della Toscana, dirige regolarmente nei migliori teatri internazionali. Si è perfezionato all’Accademia Chigiana con Gianluigi Gelmetti.