15 dicembre 2019

Integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven (II)

ORCHESTRA GIOVANILE ITALIANA
TAKESHI SHIMOZATO pianoforte
WATARU MASHIMO pianoforte
DANIELE RUSTIONI direttore

Ludwig van Beethoven
Concerto n. 2 in si bem. magg. op 19
Concerto n. 4 in sol magg. op. 58

Due eccezionali appuntamenti nel percorso dedicato a Beethoven, con l’integrale dei concerti per pianoforte e orchestra. Protagonisti cinque straordinari giovani solisti, perfezionatisi all’Accademia Pianistica di Imola, con l’Orchestra Giovanile Italiana diretta da Daniele Rustioni, grande talento chigiano dalla brillante carriera internazionale. La prima serata propone i concerti ‘dispari’ culminanti con il profetico “Imperatore”, mentre la seconda è occupata dai numeri ‘pari’: dal giovanile Secondo al celebre, solare Quarto.

Il giovanissimo pianista giapponese Takeshi Shimozato, perfezionatosi all’Accademia Pianistica di Imola, si è già imposto in numerosi concorsi internazionali, tra cui, il più recente, a Epinal (Belgio).

Wataru Mashimo ha iniziato lo studio del pianoforte a Fukuoka in Giappone, proseguendo poi presso l’Alta Scuola di Musica dell’Università delle Arti di Tokio. si è trasferito in Italia per continuare i propri studi presso l’Accademia Pianistica di Imola.

L’Orchestra Giovanile Italiana, ideata da Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole e tenuta a battesimo da Riccardo Muti, in 30 anni di attività formativa ha contributo in maniera determinante alla vita musicale del Paese con oltre mille musicisti occupati stabilmente nelle orchestre sinfoniche italiane e straniere.

Daniele Rustioni è certamente uno dei più importanti direttori d’orchestra della sua generazione sia nel repertorio operistico sia in quello sinfonico. Direttore musicale dell’Opéra National de Lyon e dell’Orchestra della Toscana, dirige regolarmente nei migliori teatri internazionali. Si è perfezionato all’Accademia Chigiana con Gianluigi Gelmetti.