8 maggio 2020

Duccio Ceccanti

Vittorio Ceccanti

Matteo Fossi

DUCCIO CECCANTI violino
VITTORIO CECCANTI violoncello
MATTEO FOSSI pianoforte

 

Ludwig van Beethoven
Sinfonia n. 2 in re magg. op. 36 (trascr. per Trio di L. van Beethoven)
“Triplo concerto” in do magg. op. 56 (versione per trio con pianoforte di C. Reinecke)

Ivan Vandor Violin solo

La grande musica sinfonica di Beethoven nelle trascrizioni d’autore per complessi da camera è l’idea alla base di questo programma. I fratelli Duccio e Vittorio Ceccanti, tra i più affermati protagonisti dell’attuale scena musicale, tornano all’Accademia Chigiana in trio con Matteo Fossi.

Duccio Ceccanti, nato in una famiglia di musicisti, ha iniziato a cinque anni lo studio del violino sotto la guida del padre; si è diplomato giovanissimo al Conservatorio di Firenze. Ha ottenuto cinque volte il diploma di merito e ha vinto la borsa di studio all’Accademia Chigiana di Siena seguendo i corsi di Uto Ughi, Boris Belkin, Riccardo Brengola e Alain Meunier. Ha seguito alla Scuola di Musica di Fiesole i corsi del Trio di Trieste e del Trio di Milano. Ha suonato come solista e in formazioni cameristiche per importanti società e festival. È stato maestro assistente ai corsi di perfezionamento di Azio Corghi e Luis Bacalov dell’Accademia Chigiana di Siena.

Vittorio Ceccanti, diplomato al Conservatorio di Firenze, si perfeziona con Yo Yo Ma, Anner Bylsma, Valentjn Berlinsky, il Trio di Trieste e il Trio di Milano. Un’intensissima carriera internazionale lo porta a esibirsi costantemente in Europa, Asia e Americhe. Maestro assistente dei corsi di composizione di Azio Corghi, Giorgio Battistelli e Luis Bacalov all’Accademia Chigiana di Siena, tiene msdyrrclasses alla Royal Academy of London, alla Cincinnati University, all’Università di Seoul e insegna violoncello al Conservatorio di Castelfranco Veneto.

Matteo Fossi si è diplomato al Conservatorio di Ferrara. Successivamente si è perfezionato con Maria Tipo, Pietro De Maria e Pier Narciso Masi, e nel 2001 ha frequentato il Seminario di Maurizio Pollini all’Accademia Chigiana. Si è esibito in tutte le principali stagioni italiane e, all’estero, in importanti teatri e festival in Europa, Stati Uniti, Brasile, Cina, Corea del Sud, sia come solista che in formazioni di musica da camera. Attivo anche nell’organizzazione e nella diffusione della musica, è direttore artistico dell’Associazione “Nuovi Eventi Musicali” e docente di pianoforte al l’Istituto Superiore “Rinaldo Franci” di Siena e musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole.