CLARINETTO e CLARINETTO KLEZMER

Limite di età:
30 anni

Periodo A: CLARINETTO (Alessandro Carbonare docente)
Periodo B: MUSICA KLEZMER PER CLARINETTISTI CLASSICI (Alessandro Carbonare e David Krakauer docenti)

Videoaudizione online Periodo A: 20 aprile

Videoaudizione online Periodo B: 31 maggio

Esami di ammissione:
7 luglio/ore 9.30 – periodo A
31 luglio/ore 9.30 – periodo B

La frequenza al Corso – suddiviso in due sezioni – può essere completa o anche limitata a una sola sezione

Per essere ammesso a ciascuna sezione il candidato dovrà superare il previsto esame e pagarne la corrispondente tassa di frequenza.

La tassa di iscrizione-esame dovrà essere versata una sola volta in caso di frequenza di entrambe le sezioni.

Per gli Allievi iscritti ad entrambi i periodi, che risulteranno Effettivi nel periodo A, non sarà necessario sostenere un ulteriore esame di ammissione per la frequenza alla sezione B; essi potranno inoltre usufruire della riduzione del 50% sulla tassa di frequenza del secondo periodo.

Per l’esame di ammissione al periodo A i candidati dovranno presentare il seguente repertorio:

  • K. M. von Weber, Concerto n. 1 in fa min. op. 73 (primo movimento);
  • Brahms, Sonata in fa min. op. 120 n. 1 (primo movimento).

Durante il Corso gli allievi potranno perfezionare brani a loro scelta, indicandoli preventivamente sul modulo di iscrizione alla lettera B.

Per l’esame di ammissione al periodo B i candidati dovranno presentare un brano a scelta dal proprio repertorio classico e il pezzo klezmer “Der Heyser Bulgar”: si prega di richiedere il leadsheet all’indirizzo allievi@chigiana.it.

Alessandro Carbonare e David Krakauer si affiancheranno nella conduzione del Corso, lavorando da una diversa prospettiva per aiutare gli Allievi ad acquisire il più alto livello di espressione musicale.
I temi che verranno affrontati durante il Corso includono: fraseggio e ornamentazione, strumenti generali per sviluppare e liberare una maggiore musicalità, tecniche di musica di insieme, idee e suggerimenti per nuovi repertori, strategie di arrangiamento, tecniche di improvvisazione.
Le lezioni si svolgeranno giornalmente in due fasi: una incentrata sulla musica classica e l’altra sulla musica klezmer.
In ogni caso, Alessandro Carbonare e David Krakauer lavoreranno con gli Allievi durante entrambe le fasi, fornendo commenti e suggerimenti secondo i propri punti di vista.

Saranno a disposizione del Corso un pianista e un quartetto di Siena Jazz (Accademia Nazionale del Jazz) per eseguire con gli studenti sia il repertorio classico che quello klezmer.

David Krakauer scrive: “Ho scoperto che i musicisti classici hanno spesso paura di approfondire tutti quei generi che li allontanano dalla sicurezza della pagina stampata. Per loro la musica klezmer rappresenta il “ponte” ideale per trovare la strada di liberare il proprio modo di suonare attraverso nuovi modi espressione. In un certo senso, la musica klezmer si avvicina più alla musica barocca piuttosto che al jazz dal momento che la concezione basilare per uno strumentista melodico è la combinazione di una linea melodica con un sistema di ornamentazione. Questo punto in comune può essere di aiuto nella ricerca di una strada personale verso l’improvvisazione. Sono davvero entusiasta di lavorare a fianco di Alessandro Carbonare per aiutare gli studenti a trovare il loro massimo potenziale espressivo”.

Alessandro Carbonare scrive:
“Sarà veramente interessante lavorare insieme a David Krakauer per cercare idee che possano «aprire» la mente degli studenti attraverso una prospettiva di musica «totale»”.