GRAN FINALE DELLA STAGIONE MICAT IN VERTICE CON L’ORCHESTRA DELLA TOSCANA E IL VIOLONCELLISTA EDGAR MOREAU DIRETTI DA DANIELE RUSTIONI

La Micat In Vertice (dal motto della famiglia Chigi, “Brilla in cima”), la stagione concertistica invernale dell’Accademia Chigiana, è una delle più longeve del mondo, essendo giunta quest’anno alla 96esima edizione. Fu inaugurata dal Conte Guido Chigi Saracini con un memorabile concerto che si tenne il 22 novembre 1923, giorno di Santa Cecilia patrona della musica e dei musicisti. Il concerto dell’Orchestra della Toscana in programma venerdì prossimo conclude la 96ª edizione.

In programma, l’irresistibile Carmen Suite di Georges Bizet nell’originale adattamento operato dallo stesso Daniele Rustioni sulle due celebri versioni di Ernest Guiraud. A seguire, il Concerto per violoncello e orchestra n. 1 in la minore op. 33 di Camille Saint-Saëns, un temibile bano di prova per qualsiasi violoncellista, che costituisce oggi un vero cavallo da battaglia per il giovane virtuoso Edgar Moreau. L’intera seconda parte, infine, sarà dedicata alla Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 43 di Jean Sibelius, una partitura di vaste proporzioni suggerita al grande compositore finlandese durante un soggiorno a Rapallo nel 1901.

Fondata a Firenze nel 1980, per iniziativa della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Firenze, l’Orchestra della Toscana è considerata una tra le migliori orchestre in Italia. Nel 1983, durante la direzione artistica di Luciano Berio, è diventata Istituzione Concertistica Orchestrale per riconoscimento del Ministero del Turismo e dello Spettacolo. L’organico medio è di 44 musicisti che si suddividono anche in agili formazioni cameristiche. L’Orchestra ha sede a Firenze nello storico Teatro Verdi, dove presenta la propria stagione di concerti ed è stata ospite delle più importanti Società di concerti italiane, tra cui il Teatro alla Scala, l’Auditorium del Lingotto di Torino, l’Accademia di Santa Cecilia di Roma e nelle più importanti sale europee e d’oltreoceano, dalla Carnegie Hall di New York al Teatro Coliseo di Buenos Aires, a Hong Kong e in Giappone. Il Direttore Artistico è Giorgio Battistelli e il Direttore Principale Daniele Rustioni. La sua storia artistica è segnata dalla presenza e dalla collaborazione con musicisti illustri come Salvatore Accardo, Martha Argerich, Rudolf Barshai, Yuri Bashmet, Frans Brüggen, Myung-Whun Chung, Gianluigi Gelmetti, Daniel Harding, Eliahu Inbal, Yo-Yo Ma e Uto Ughi. L’ORT è interprete duttile di un ampio repertorio e si distingue per l’eccellenza dei musicisti di cui è composta. Proprio questa qualità artistica gli permette di poter interpretare musiche dal barocco al classico romantico, al Novecento storico, con una particolare attenzione alla musica contemporanea, partecipando a importanti manifestazioni tra cui Biennale Musica di Venezia e al Festival Musica di Strasburgo. L’ORT ha ideato e realizzato il Festival “Play It!” dedicato alla musica italiana del nostro tempo, e nel 2014 ha ricevuto il Premio della Critica Musicale “Franco Abbiati” quale migliore iniziativa.
I suoi concerti sono trasmessi su RadioRai Tre e su Rete Toscana Classica; incide per Emi, Ricordi, Agorà, VDM Records e Sony Classical.

Recentemente nominato Chief Conductor della Ulster Orchestra, Daniele Rustioni è certamente uno dei più importanti direttori d’orchestra della sua generazione sia nel repertorio operistico sia in quello sinfonico. Direttore musicale dell’Opéra National de Lyon, dirige regolarmente nei migliori teatri internazionali, dalla Royal Opera House Covent Garden, all’Opera di Monaco di Baviera, all’Opéra di Parigi, all’Opernhaus di Zurigo, al Teatro alla Scala, alla Fenice di Venezia. Ha debuttato al MET in Aida con grandissimo successo ed è stato subito inviato per le stagioni future. Direttore principale dell’Orchestra della Toscana, svolge un’intensa attività come apprezzato interprete di un già vasto repertorio sinfonico. Ha già diretto le maggiori orchestre sinfoniche italiane e di Paesi quali Regno Unito, Germania, Austria, Danimarca, Svizzera, Paesi Bassi, Stati Uniti, Francia. È regolarmente presente in Giappone. La discografia di Rustioni conta la prima registrazione di Adelson e Salvini di Bellini per la casa discografica Opera Rara, accolta da unanimi consensi della critica. Per Sony Classical ha registrato un album con Erwin Schrott e ha realizzato un ciclo dedicato al repertorio sinfonico italiano della prima metà del ‘900 con l’ORT. Nel 2013 ha ricevuto l’International Opera Award come migliore novità dell’anno.

Edgar Moreau inizia a studiare violoncello all’età di quattro anni e il pianoforte a sei. Compie gli studi al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi e li prosegue con diversi corsi di perfezionamento. All’età di appena undici anni si esibisce come solista con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino e compie una tournée in Russia e Giappone. Premiato giovanissimo al Concorso Čajkovskij di Mosca e al Rostropovič di Parigi, può vantare collaborazioni con illustri artisti quali Valery Gergiev, Gidon Kremer, András Schiff, Yuri Bashmet, Krzysztof Penderecki e Gustavo Dudamel e ha suonato con l’Orchestre de Paris, l’Orchestre National de France, la Filarmonica di Mosca, l’Orchestra Simon Bolivar del Venezuela, la Sinfonica di Honk Kong e altre importanti orchestre internazionali. Il suo primo disco è stato pubblicato nel 2014 e due anni dopo è uscito il cd GiovinCello, florilegio di concerti barocchi, con cui ha vinto l’ECHO Classik nel 2016, il più importante premio discografico tedesco e uno dei più importanti al mondo.
I biglietti (primi posti intero 25 euro, primi posti ridotto 20 euro; ingresso intero 18 euro, ingresso ridotto 10 euro) possono essere acquistati il 16 maggio dalle ore 16 alle ore 18.30 presso la biglietteria del Palazzo Chigi Saracini (a Siena in via di Città 89) e il giorno del concerto dalle ore 16 presso il botteghino del Teatro dei Rozzi. Possono essere acquistati anche online al sito www.chigiana.it fino alle ore 12 del 17 maggio (oppure, con sovrapprezzo, sul portale Ticketone.it anche presso i rivenditori autorizzati).
Prenotazioni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 al numero telefonico 333.9385543.

Per Informazioni: tel. 0577-22091 oppure via e-mail: stampa@chigiana.it.

LA DIREZIONE ARTISTICA
Tel. 0577.22091
Fax. 0577.220936
e-mail: stampa@chigiana.it