10 LUGLIO, TEATRO DEI RINNOVATI, INAUGURAZIONE CHIGIANA INTERNATIONAL FESTIVAL: “IL CLASSICO INATTESO”

Inaugurazione con Max Richter in esclusiva italiana

Si aprono le Celebrazioni in onore del conte Chigi Saracini.

Si inaugura a Siena venerdì 10 luglio (Teatro dei Rinnovati, ore 21:15) il Chigiana International Festival and Summer Academy 2015 con un concerto in esclusiva per l’italia del compositore e pianista inglese Max Richter. In programma la sua celebre “riscrittura” delle Quattro Stagioni di Vivaldi con lo stesso Richter al moog e all’elettronica, Elissa Lee (violino solista e direttore) e l’Orchestra Regionale della Toscana. Recomposed By Max Richter: Vivaldi – The Four Seasons, probabilmente il vertice massimo della produzione di Richter, è inoltre un cd di enorme successo dell’etichetta Deutsche Grammophon. Le Quattro stagioni ricomposte da Richter conservano la bellezza del lavoro originale e anzi invitano a riscoprirne l’essenza attraverso modifiche sottili e intelligenti. Richter, consapevole dell’estrema popolarità dell’opera di Vivaldi, gioca con le aspettative del pubblico, alternando momenti in cui i suoni si addensano e si accavallano l’uno con l’altro ad altri di stasi totale.
Nella seconda parte del concerto a Siena, il programma prevede, in prima italiana, Infra per pianoforte, elettronica e quintetto d’archi con il compositore al pianoforte e all’elettronica, il Max Richter Ensemble e le immagini curate da Julian Opie; una pagina nata su un progetto in origine realizzato per un balletto commissionato dal Royal Ballet di Londra.
Considerato l’inventore del “Modern classical”, Richter – tedesco di nascita ma cresciuto in Inghilterra – si è formato alla Royal Academy of Music di Londra, quindi ha frequentato ill Centro di ricerca, produzione e didattica musicale ‘Tempo Reale’ a Firenze, sotto la guida di Luciano Berio. Nel 1989 ha fondato l’ensemble Piano Circus, con cui incide cinque album per l’etichetta Argo/Decca. Dopo il 2000 ha cominciato a comporre combinando registrazioni ambientali, voci e letture di poesie, sovrapponendo i suoni, mixandoli e spezzandoli: il risultato è una musica estremamente delicata e fragile. Seguono una serie di cd e collaborazioni di successo ad esempio con la BBC Symphony Orchestra, con Tilda Swinton, con Alexander Balanescu, Robert Wyatt, il Royal Ballet di Londra, Daniel Hope e Yoann Lemoine, in arte Woodkid.

Il concerto di Max Richter a Siena segna anche l’inizio delle celebrazioni per i 50 anni dalla morte del Conte Chigi Saracini – fondatore dell’Accademia Chigiana – che si snoderanno sino al 2016. Intitolata “Quei favolosi ’80”, questa attività commemorativa nasce per sottolineare il messaggio di trasformazione nella musica e nelle arti portato avanti dagli artisti nati negli anni Ottanta dell’Ottocento non solo in Italia, ma anche in molti altri Paesi, generazione alla quale apparteneva lo stesso conte Chigi, che ha contribuito in maniera determinare ad affermare il concetto di “modernità” nelle arti e nei linguaggi artistici del XX secolo.

L’estate 2015 della Chigiana si presenta così con una nuova e forte immagine nel segno dell’innovazione, a partire dal rispetto della tradizione e dall’energia del presente che da sempre si sprigionano dai corsi di perfezionamento estivi, durante i quali allievi provenienti da tutto il mondo incontrano prestigiosi maestri. “Il classico inatteso” è il titolo dell’edizione 2015 realizzata dal direttore artistico Nicola Sani: “Ho voluto ridisegnare nella struttura e nella tipologia dell’offerta quelle che erano la Settimana Musicale Senese, l’Estate Musicale Chigiana e l’Accademia di alto perfezionamento, che adesso hanno una nuova denominazione e una nuova linea di programmazione. Per la prima volta un solo arco narrativo unisce tutte le attività estive dell’Accademia Chigiana. È un segnale importante di cambiamento in un anno denso di trasformazioni e innovazioni. Il nuovo Festival è caratterizzato da un’espressione: Il classico inatteso. Abbiamo voluto dare il segno di quello che intendiamo come “classico”; un concetto non solo legato al passato, profondamente inserito nelle radici della nostra storia e della nostra cultura, ma anche all’energia del presente, che da sempre si sprigiona dai corsi di perfezionamento estivi, durante i quali allievi provenienti da tutto il mondo incontrano i grandi maestri della scena musicale di oggi. Suono, immagine, segno, movimento, tempo, spazio, sono le coordinate che fanno del Festival estivo dell’Accademia Chigiana uno dei più importanti appuntamenti dell’estate musicale internazionale. Articolato in sei differenti aree tematiche Chigiana International Festival and Summer Academy diviene quindi il primo festival in Italia di alto profilo internazionale che unisce e collega in maniera organica l’alta formazione, la produzione e la diffusione musicale anche in relazione alle espressioni figurative del contemporaneo, come testimonia la nostra collaborazione con il MAXXI di Roma, che si inaugura con questa nuova edizione del Festival. Lo sguardo verso la musica di oggi – continua Nicola Sani – caratterizza il nostro programma che presenta molte prime esecuzioni, mirate anche a valorizzare gli interpreti e gli autori italiani di alto profilo, dediti alla sperimentazione di nuovi linguaggi sonori e multimediali. Con queste produzioni l’Accademia Chigiana prosegue il suo percorso nella linea dedicata alla promozione e al sostegno della musica e della creatività contemporanea, con particolare riferimento ai compositori del nostro tempo. È un impegno determinante e qualificante della nostra Fondazione”.
Ad “osservare” il Festival e a trasmetterne esperienze ed emozioni anche al pubblico più lontano ci penserà Classica HD, canale tematico di SKY con il quale ha inizio una nuova partnership editoriale. Sono inoltre media partner dell’Accademia il quotidiano «La Nazione» e SienaTV, mentre UniCoop Firenze è sponsor tecnico.

Chigiana International Festival and Summer Academy si compone di 42 concerti, in programma dal 10 luglio al 31 agosto suddivisi in sei aree tematiche:
 “Chigiana Today”, dedicata alla musica di oggi e ai nuovi linguaggi del contemporaneo.
 “Chigiana Expanded”, dedicata alla teatralità del suono.
 “Chigiana Legends”, i grandi maestri chigiani in concerto.
 “Chigiana Factor”, protagonisti gli allievi dei corsi di alta formazione dell’Accademia, al loro debutto concertistico.
 “Chigiana Mix”, concerti e eventi speciali sviluppati in collaborazione con istituzioni ed enti culturali e musicali del territorio.
 “Chigiana off the wall”, concerti e eventi organizzati al di fuori della città di Siena e in luoghi di particolare interesse paesaggistico e ambientale.

Chigiana International Festival and Summer Academy 2015 si realizza grazie al contributo non solo della Fondazione Monte Paschi di Siena, ma anche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Toscana, della Banca Monte dei Paschi di Siena, dell’Opera della Metropolitana di Siena.

BIGLIETTERIA E INFORMAZIONI
I biglietti sono in vendita sul sito www.chigiana.it oppure a Palazzo Chigi Saracini dalle ore 15:30 alle ore 18 e da due ore prima dell’inizio nei luoghi dei concerti.
Per il concerto di Max Richter i biglietti hanno un costo dai 10 ai 25 euro.
Sono previste facilitazioni per l’acquisto di combinazioni di biglietti in abbonamenti. Le riduzioni sono riservate agli studenti, ai giovani sotto i 26 anni, alle persone di età superiore ai 65 anni, ai Soci Unicoop Firenze, agli Associati AmCham Italy, agli Abbonati MIV della stagione 2014/2015, agli Abbonati dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e ad altri enti e istituzioni convenzionati.

Informazioni: tel. 057722091 oppure +39 3339385543 (negli orari di apertura del botteghino).

Per ulteriori informazioni e fotografie
Floriana Tessitore +393387339981
floriana.tessitore@fastwebnet.it
Ufficio stampa / Skill & Music