MICAT IN VERTICE, GRANDE ATTESA PER IL RITORNO A SIENA DI ANGELA HEWITT

L’appuntamento è per venerdì 29 gennaio alle 20.30 nel Palazzo Chigi Saracini di Siena

La grande pianista canadese propone un programma che comprende brani di Scarlatti, Bach e Beethoven

Grande attesa per il ritorno a Siena di una delle più grandi pianiste del mondo. L’appuntamento è con Angela Hewitt, che venerdì 29 gennaio alle ore 20.30 nel Palazzo Chigi Saracini (a Siena in via di Città 89) si esibirà nell’ambito della Micat In Vertice (dal motto della famiglia Chigi, “Brilla in cima”), la stagione concertistica invernale dell’Accademia Chigiana giunta quest’anno alla 93ª edizione.

La celebre artista canadese è unanimemente considerata una delle interpreti di riferimento di Johann Sebastian Bach, del quale proporrà nel concerto chigiano la Partita n. 2 BWV 826, uno dei sei capolavori inseriti nella prima raccolta di brani per strumento a tastiera pubblicate dallo stesso compositore. A cornice della Partita di Bach, la Hewitt ha disposto una scelta di undici Sonate di Domenico Scarlatti, a lui contemporaneo e acclamato tra i massimi maestri di clavicembalo. A conclusione del programma, un salto in avanti nel tempo, con la Sonata op. 81ª detta Les Adieux di Beethoven.

Alle ore 20.15 il concerto verrà introdotto da Stefano Jacoviello.

Tra le pianiste più conosciute a livello mondiale, Angela Hewitt appare regolarmente in recital e con le più importanti orchestre in Europa, nelle Americhe, in Australia e in Asia. È stata ammessa nella Hall of Fame di Gramophone nel 2015 e le sue performance e registrazioni delle opere di J.S. Bach hanno ottenuto un particolare riconoscimento, segnalandola come una delle interpreti di riferimento del compositore.
Le sue premiate registrazioni per Hyperion hanno raccolto elogi e consensi unanimi. Il suo decennale progetto dedicato alla registrazione di tutte le maggiori opere per tastiera di Bach è stato descritto come «una delle glorie discografiche dei nostri tempi» (The Sunday Times). La sua discografia comprende anche CD con brani di Liszt, Beethoven, Mozart, Schumann, Ravel, Chopin, Couperin, Rameau, Chabrier e Messiaen.
Nata in una famiglia di musicisti, Angela Hewitt ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di tre anni, esibendosi in pubblico a quattro e vincendo un anno dopo la sua prima borsa di studio. Ha poi continuato a studiare con il pianista francese Jean-Paul Sevilla. Nel 1985 ha vinto la Toronto Bach Piano Competition.
Angela Hewitt è stata nominata Artista dell’Anno ai Gramophone Awards del 2006. È Ufficiale dell’Ordine del Canada dal 2000 e ha ricevuto un Order of the British Empire nel corso delle celebrazioni per il compleanno della Regina Elisabetta nel 2006.
Costantemente in viaggio, vive tra Londra, Ottawa (sua città d’origine in Canada) e l’Umbria, regione d’Italia che ama particolarmente e dove da dieci anni è direttore artistico del Trasimeno Music Festival. Nel 2014 è stata insignita della Cittadinanza onoraria dal sindaco della città di Magione, comune che ospita ogni anno la maggior parte dei concerti del suo Festival.

I biglietti (primi posti intero 25 euro, primi posti ridotto 20 euro; ingresso intero 18 euro, ingresso ridotto 10 euro) possono essere acquistati giovedì 28 gennaio dalle ore 16 alle ore 18.30 e da due ore prima dell’inizio del concerto al botteghino di Palazzo Chigi Saracini.

Per informazioni: www.chigiana.it.

LA DIREZIONE ARTISTICA
Tel. 0577.22091
Fax. 0577.220936
e-mail: stampa@chigiana.it