LA PIANISTA RUSSA LILYA ZILBERSTEIN GIOVEDI’ 31 LUGLIO NELLA CHIESA DI SANT’AGOSTINO

La grande pianista, vincitrice nel 1998 del Premio Internazionale Accademia Musicale Chigiana,
dal 2011 è docente ai corsi di perfezionamento estivi dell’Accademia

Con il concerto di Lilya Zilberstein previsto nella chiesa di Sant’Agostino a Siena giovedì 31 luglio alle ore 21.15 l’Estate Musicale Chigiana scopre il pianismo russo.
La grande artista già da tempo onora Siena della sua presenza: già vincitrice nel 1998 del Premio Internazionale Accademia Musicale Chigiana, dal 2011 è docente ai corsi di perfezionamento estivi dell’Accademia.
Interamente dedicato ad autori provenienti dallo sterminato Paese orientale, il programma inizia con il Preludio e fuga in sol diesis minore op. 29 di Taneev, fulgido esempio di quella dottrina contrappuntistica che rese celebre l’autore. Con i Cinque Preludi op. 16 e la Sonata n. 3 op. 23 di Skrjabin ci si imbatte in alcune delle più significative pagine giovanili del compositore, grazie alla loro ricchezza armonica, all’attenzione quasi ossessiva all’elaborazione motivica, alla complessità e all’equilibrio formale. Chiude il concerto il vasto affresco dei Quadri da un’esposizione di Musorgskij, certamente uno dei maggiori contributi offerti dalla musica russa al repertorio ottocentesco per pianoforte. Come è noto, Musorgskij li compose nel 1874 in ricordo dell’amico architetto e pittore Victor Aleksandrovic Hartmann, trasferendovi le sensazioni suscitate da una mostra commemorativa con disegni e acquerelli dell’artista prematuramente scomparso solo un anno prima.

Nata a Mosca, Lilya Zilberstein ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 5 anni con Ada Traub alla Scuola Speciale di Musica Gnesin, dove si è diplomata con medaglia d’oro. Ha poi continuato gli studi, sempre a Mosca, all’Istituto Pedagogico Musicale Gnesin con Alexander Satz, con cui ha concluso il ciclo di studi.
Ha vinto nel 1985 il Concorso Russo e il Concorso Pan-Sovietico di Riga, e nel 1987 il Primo Premio al Concorso Busoni di Bolzano, aggiudicandosi anche il Premio Speciale del Pubblico. Da allora ha iniziato una intensa attività concertistica internazionale, che la vede suonare con grandissimo successo in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Canada e in Oriente.
In Italia, dopo la vittoria al Concorso Busoni Lilya Zilberstein ha debuttato con immediato successo al Maggio Musicale Fiorentino del 1988, e ha tenuto da allora circa 200 concerti per tutte le più importanti istituzioni musicali. Nel 1998 le è stato attribuito a Siena il Premio Internazionale Accademia Musicale Chigiana. Nel 1999 ha debuttato con vivo successo al Teatro alla Scala con l’Orchestra Filarmonica sotto la direzione di Semyon Bychkov e nel Teatro milanese è tornata nel 2000 e nel 2003 con eguale consenso. Ha suonato con direttori del calibro di Claudio Abbado, Semyon Bychkov, James Levine, Neeme Järvi, Christoph Eschenbach, Ivan Fischer, ecc. e con orchestre quali i Filarmonici di Berlino, la Chicago Symphony, la Filarmonica della Scala, la London Symphony e la Royal Philharmonic Orchestra.
Lilya Zilberstein ama anche fare musica da camera e suona in duo con Maxim Vengerov, con Massimo Quarta e con Martha Argerich, che la invita ogni anno al suo Festival a Lugano e con cui suona spesso in duo. Incide per Deutsche Grammophon, e particolare successo ha ottenuto il compact disc dedicato al Secondo e Terzo Concerto di Rachmaninov con i Filarmonici di Berlino e Claudio Abbado.
Dal 2011 è docente di pianoforte presso l’Accademia Musicale Chigiana.
Lilya Zilberstein tornerà ad esibirsi mercoledì 6 agosto alle ore 21.15 nel Chiostro dell’Abbazia di Torri (Comune di Sovicille) insieme al violoncellista Antonio Meneses, anch’egli docente all’Accademia, nell’amito della rassegna Maestri Chigiani in Terra di Siena, il cartellone giunto alla settima edizione.

I biglietti (intero 18 euro, ridotto 10 euro) possono essere acquistati il giorno del concerto al botteghino di Palazzo Chigi Saracini dalle ore 15.30 alle ore 18 e da due ore prima dell’inizio del concerto direttamente presso la Chiesa di Sant’Agostino.

Per ulteriori informazioni www.chigiana.it.

LA DIREZIONE ARTISTICA
Tel. 0577.22091
Fax. 0577.220936
e-mail: stampa@chigiana.it