CORSICA CANTENDU

Giovedì 15 marzo 2018 ore 21
Palazzo Chigi Saracini

A CUMPAGNIA
Jean-Marc Fabrizy | voce di terza e seconda, violino
Laurent Barbolosi | voce diseconda e terza, violino, chitarra
Claude Bellagamba | voce di seconda e bassu, chitarra
Jérôme Casalonga | voce di bassu e seconda, clarinetto, percussioni

Nel cuore del Mediterraneo, due grandi isole segnano le linee di passaggio fra Nord e Sud, fra Oriente e Occidente. Entrambe custodiscono polifonie dalle radici arcaiche che ancora oggi travolgono chi ha la fortuna di ascoltarle. In Corsica, voci spiegate fendono l’aria e intrecciano i nodi di armonie inattese, che sembrano voler tenere naturalmente aperto il dialogo fra tradizione e contemporaneità.

A Cumpagnia è un ensemble nato nel 1978 per donare un corpo sonoro alle ricerche sul patrimonio culturale dell’isola avviate dall’associazione “E voce di u Cumune”. Da allora ha prodotto numerosi dischi, concerti, spettacoli teatrali e un’opera per marionette, diventando un punto di riferimento per il mondo musicale più attento alla conservazione della memoria.
Storie di amore e di vendetta, lamenti di marinai e contadini, ninne nanne, canti di lavoro e inni sacri che risuonavano nelle diverse pievi della Corsica vengono restituiti dalle voci dei membri dell’ensemble, impegnati anche nella ricostruzione degli strumenti popolari e della loro pratica. Così, anche grazie al lavoro dei liutai e dei maestri costruttori di flauti, la cetera, la pirula, la pivana, la cialembella, la cassella e timpanu hanno ritrovato la loro originaria nobiltà, arrivando a dialogare con strumenti “moderni” come il violino, il clarinetto e la tromba, spinti a loro volta a pronunciare la loro voce con l’accento dei modi musicali corsi.

A Cumpagnia si esprime fra tradizione e creazione grazie alla perfetta conoscenza delle strutture poetiche e musicali dell’isola come a paghjella, madrigale e terzetti. La sua arte dimostra l’estrema vitalità di una musica che affonda le radici nel passato e fiorisce al presente, ogni volta che le voci iniziano a vibrare.

L’appuntamento musicale sarà preceduto alle 20.30 da una degustazione di vini a cura del Consorzio Vino Chianti Classico.

ASCOLTO LIBERO
Tempi di sumenti
Lamentu di l’alivu
Versi di tirriola e tagliu
Tantum Ergo

INGRESSO GRATUITO