GIUSEPPE ETTORRE

Primo contrabbasso solista dal 1991 dell’Orchestra e della Filarmonica della Scala, in cui è entrato nel 1987 sotto la direzione musicale di Riccardo Muti, Giuseppe Ettorre svolge anche una intensa attività cameristica e concertistica.
Nato a Ravenna da genitori calabresi, ha studiato sino al diploma con Leonello Godoli a Forlì, e successivamente con Franco Petracchi a Cremona e a Siena, presso l’Accademia Chigiana.
Vincitore nel 1991 del Concorso dell’ARD di Monaco di Baviera, è stato premiato anche al Concorso “Bottesini” di Parma nel 1989. Socio fondatore e Presidente dell’ “Ensemble Strumentale Scaligero”, e Consigliere di Amministrazione della Filarmonica della Scala da oltre 25 anni, fa parte anche del gruppo “I Cameristi della Scala”, e ha registrato su CD opere di J.S. Bach, con la clavicembalista Emilia Fadini, e di Rossini, Bottesini, Berio, Henze, Piazzolla per l’etichetta “NBB Records”.
Di recente uscita il CD Sextet (etichetta Decam-Tdd/Edel), che comprende sedici sue composizioni da cui traspare l’interesse per forme musicali moderne, dal jazz alla new age. In tale contesto ha suonato in quintetto anche con Bobby Mc Ferrin, e in trio con Stefano Bollani in un concerto con la Filarmonica della Scala e Riccardo Chailly registrato su DVD per la Decca.
Fra i concerti solistici, ha suonato con l’Orchestra dei Bayerischen Rundfunks, la Filarmonica della Scala e l’Orchestra OSPA di Porto Alegre in Brasile. In ambito cameristico ha collaborato anche con il Sestetto dei Berliner Philarmoniker, il Quartetto Borodin, il Quartetto della Scala e il Trio di Parma, con cui sta portando in tournèe nei principali teatri italiani il Quintetto La Trota di Schubert.
È docente a Milano presso l’Accademia della Scala e la Scuola Musicale; tiene inoltre masterclass in Italia e nel mondo, recentemente anche in Messico, dove nel giugno 2017 è stato invitato per la prima esecuzione del Concerto per contrabbasso e orchestra L’Inferno di José Alejandro Hernàndez Cadengo, e a Taiwan, dove ha eseguito un recital alla Taipei National Hall.
Dal 2016 è inoltre docente presso i Corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana di Siena, e da settembre 2017 è stato nominato “Visiting International Teacher” al Conservatorio di Birmingham.
Suona uno strumento di Custode Marcucci (1890 c.a.).

contrabbasso