KIM KASHKASHIAN

Vincitrice del Grammy Award 2013 per il migliore album solistico strumentale classico, Kim Kashkashian è riconosciuta internazionalmente come una voce unica sulla viola. Nata da genitori armeni, ha studiato con Karen Tuttle e Felix Galimir. È apparsa come solista con le maggiori orchestre di Chicago, Cleveland, Berlino, Milano, Londra, Tokyo e Vienna, lavorando con Nikolaus Harnoncourt, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Christoph Eschenbach, Riccardo Chailly, Dennis Russel Davies e Franz Welser-Möst. Apparizioni in recital includono le grandi sale da concerto di Vienna, Roma, Parigi, Berlino, New York, Boston, San Francisco, Cleveland, Philadelphia e Londra e i Festivals di musica da camera di Ravinia, Marlboro, Salisburgo e Verbier. Il suo lavoro con Kurtág, Kancheli, Penderecki, Ueno, Olivero, Mansurian e Eötvös ha ampiamente arricchito il repertorio per viola. Le sue registrazioni includono la Sinfonia concertante di Mozart e le sonate, vincitrici di premi, di Brahms, tutte le sonate di Hindemith, i concerti di Bartók, Berio, Kancheli, Olivero e Mansurian, Asturiana, canzoni di Spagna e Argentina e il Kurtág – Ligeti per viola sola vincitore del Grammy per l’etichetta ECM Records.
Kim Kashkashian insegna viola e musica da camera al New England Conservatory di Boston ed è membro fondatore di Music for Food, un’iniziativa di musicisti per combattere la fame nelle loro comunità di residenza. Per ulteriori notizie su MFF, visitare il sito musicforfoodboston.org.
È stata docente all’Accademia Chigiana nel 2016.

Seminario di Viola