Legends of Chigiana

di Vera Vecchiarelli

Tonight at 9:15 pm at the Teatro dei Rozzi, the great Chigiana Masters will come back on stage, with a new appointment of Chigiana Legends. The protagonists will be Boris Belkin, professor of violin at the Academy for over thirty years, and the Orchestra della Toscana directed by Luciano Acocella.


Questa sera alle 21:15 al Teatro dei Rozzi tornano in scena i grandi Maestri chigiani, con un nuovo appuntamento di Chigiana Legends. Protagonisti saranno Boris Belkin, docente di violino dell’Accademia da oltre trent’anni, e l’Orchestra della Toscana diretta da Luciano Acocella.

Il nome di Boris Belkin è uno di quei punti di riferimento che fanno la storia della Chigiana, una certezza per gli studenti e per il pubblico dei concerti. Egli rinnova dal 1986, anno dopo anno, una sorta di patto di elezione con l’istituzione senese, formando al concertismo di più alto livello generazioni di giovani violinisti. I suoi appuntamenti musicali, attesissimi dal pubblico dell’Accademia, sono da sempre sinonimo di grande musica.

Russo di origine, ma cittadino del mondo di adozione, il violinista ha lasciato nel 1974 la terra natia dando inizio a un’incredibile carriera internazionale. Belkin si è esibito nelle sale più prestigiose di tutto il mondo, collaborando, tra gli altri, con direttori quali Mehta, Bernstein, Maazel, Aškenazy, Muti, Rattle, Temirkanov. Eppure, in questo continuo migrare, Siena resta una tappa fissa, un appuntamento con gli allievi che per studiare con lui arrivano da ogni parte del mondo.

Torna in scena, dopo l’avvincente inaugurazione del #ChigianaFest 2017, anche l’Orchestra della Toscana, diretta stasera da Luciano Acocella. Ex allievo della Chigiana e attuale co-docente del corso di direzione d’orchestra tenuto da Daniele Gatti, Acocella entra così in contatto con la tradizione dei nomi importanti della direzione internazionale – tra i quali basterà ricordare Franco Ferrara – che hanno scritto la storia dei corsi chigiani e formato direttori quali Claudio Abbado e Zubin Mehta.

13680927_1225719290802638_4450687355709950898_n

Il programma promette un susseguirsi di emozioni e sensazioni di vario tipo. Sarà aperto da Autoritratto nella notte di Salvatore Sciarrino, nuova tappa dell’omaggio ai settant’anni del compositore palermitano dislocato per l’intero festival.

L’Orchestra della Toscana si esibirà poi con Belkin nel Concerto n. 1 in sol min. op. 26 per violino e orchestra di Max Bruch, cavallo di battaglia del violinista russo. La seconda parte della serata volgerà invece interamente nel segno di Beethoven, con l’esecuzione della Sinfonia n. 2.

Dai chiaroscuri di Sciarrino al gran finale beethoveniano: il pubblico sarà guidato in un percorso nelle varie gradazioni del suono.

Boris Belkin tornerà a suonare per il Chigiana International Festival il prossimo 4 agosto nella chiesa di S. Agostino in un imperdibile recital con la pianista Lilya Zilberstein.

Appuntamento stasera alle 21:15 al Teatro dei Rozzi con Boris Belkin e con l’Orchestra della Toscana diretta da Luciano Acocella.