NELLE TERRE DI SIENA RISUONANO LE NOTE DEI GRANDI MAESTRI CHIGIANI

Sesta edizione per il cartellone “Maestri chigiani in terra di Siena”, che dal 13 luglio all’11 agosto proporrà concerti a Pienza, San Gimignano, Sovicille e Scansano

Protagonisti degli appuntamenti saranno artisti internazionali come Salvatore Accardo, Alexander Lonquich, Jurij Bashmet, Alessandro Carbonare e Franco Petracchi, docenti ai corsi estivi dell’Accademia Chigiana 

La stagione estiva dell’Accademia Musicale Chigiana si arricchirà anche quest’anno 2013 della rassegna denominata “Maestri Chigiani in Terra di Siena”, giunta alla sesta edizione. Il cartellone consiste in una serie di concerti da tenersi in alcune fra le località della Toscana meridionale più celebrate dal punto di vista turistico. Si conferma in tal modo la vocazione dell’Accademia a valorizzare i luoghi più suggestivi integrando le arti e le bellezze naturali. Protagonisti saranno alcuni degli illustri docenti dei Corsi dell’Accademia Chigiana.

Si parte il 13 luglio, con il violista Jurij Bashmet insieme al pianista Mikhail Muntjan nel Cortile di Palazzo Piccolomini a Pienza, in un concerto realizzato grazie al contributo del Comune di Pienza; in programma un’ampia antologia di capolavori per viola di autori russi, austriaci, francesi e tedeschi. Il 29 luglio sarà la volta di Alexander Lonquich, che nella Chiesa di Sant’Agostino a San Gimignano replicherà il suo recital pianistico previsto il 24 luglio nell’ambito dell’Estate Chigiana: protagonista sarà ancora Schubert. Il recital è reso possibile grazie al contributo del Comune di San Gimignano.

Con il contributo del Comune di Sovicille, invece, il 7 agosto Alessandro Carbonare (clarinetto), in trio con Monaldo Braconi (pianoforte) e Francesco De Palma (percussioni) terrà un concerto nel piccolo e prezioso Chiostro dell’Abbazia di Torri, con un programma di immediato impatto incentrato su brillanti pagine di autori d’oggi. Il cartellone sarà chiuso l’11 agosto nel Teatro di Castagnoli a Scansano (con il contributo di Terre di Scansano Festival) da Salvatore Accardo (violino) e Franco Petracchi (contrabbasso) assieme ad alcuni allievi chigiani, con le monumentali Verklärte Nacht di Schoenberg e l’Ottetto in si bemolle maggiore di Bruch.