SIVAN MAGEN

Descritto dalla stampa come “un mago” (WQXR di New York), la cui “virtuosa musicalità fa comparire un’incredibile gamma di colori e dinamiche” (The Daily Telegraph), Sivan Magen riesce a trasformare l’arpa in uno strumento espressivo, colorato e virtuoso, mettendolo al centro della scienza grazie all’esplorazione del repertorio ‘standard’, opere di nuova commissione di compositori contemporanei e nuovi adattamenti per arpa di alcune delle più grandi opere degli ultimi tre secoli.

Unico israeliano ad aver vinto il Concorso Internazionale per Arpa in Israele, Sivan Magen si è aggiudicato il ‘Pro Musicis International Award’ e nel 2012 è stato scelto come destinatario del Borletti-Buitoni Trust. Come solista si è esibito negli Stati Uniti, in Sudamerica, Europa ed Israele in sale prestigiose quali la Carnegie Hall, la Wigmore Hall, la Sydney Opera House e la Konzerthaus di Vienna. Ha collaborato con orchestre del calibro della Filarmonica Israeliana, la Sinfonica di Strasburgo, la Scottish Chamber Orchestra, la Sinfonica di Gerusalemme, la Sydney Symphony e l’Orchestra da Camera di Vienna. Nell’autunno del 2014 è stato invitato a tornare alla Carnegie Hall per esibirsi in un recital in omaggio alla pubblicazione americana del suo primo CD da solista realizzato per l’etichetta discografica Linn (Fantasien); si è trattato di un recital che ha previsto anche la prima esecuzione mondiale della Fantasy for solo harp del compositore americano Sean Shepherd commissionata proprio dalla Carnegie Hall.

Oltre alla sua attività da solista, Sivan Magen è un musicista da camera molto impegnato e si è esibito a Parigi (Salle Gaveau), New York (Alice Tully Hall, Metropolitan Museum, Bargemusic), con i Musicians from Marlboro, nei festival di musica da camera di Marlboro, Kuhmo, Giverny e Gerusalemme, collaborando con artisti del calibro di Nobuko Imai, Shmuel Ashkenazi, Gary Hoffman, Michel Letiec, Charles Neidich, Carol Wincenc, Emmanuel Pahud, il tenore Nicholas Phan, il soprano Susanna Phillips ed i membri dei Quartetti Guarneri e Juilliard.

Sivan Magen è uno dei membri fondatori del trio Tre Voci con la flautista Marina Piccinini e la violista Kim Kashkashian, con cui si è esibito in lungo e in largo in Europa e negli USA, oltre ad aver registrato un CD di successo per l’etichetta ECM con musiche di Debussy, Gubaidulina e Takemitsu.

Da gennaio 2007, Sivan Magen è membro fondatore anche dell’Israeli Chamber Project, un ensemble che si esibisce in numerose sale – da quelle più conosciute a quelle più di nicchia – in Israele e negli USA, fra cui l’Enav Center di Tel Aviv, l’Embassy Series di Washington D. C. e la Weill Hall della Carnegie Hall, la Town Hall, la Merkin Hall, la Symphony Space, la Morgan Library e la Bargemusic di New York City. L’Israeli Chamber Project ha vinto il premio ‘Outstanding Ensemble’ del 2011, conferito dal Ministero della Cultura Israeliano.

Nelle stagioni passate sono stati pubblicati un CD realizzato insieme all’Israeli Chamber Project per l’etichetta Azica Records e un’incisione totalmente dedicata ad opere di Britten, Still Falls the Rain, con il tenore Nicholas Phan per Avie (entrato nella classifica ‘Best recordings of 2012’ del New York Times). Nell’autunno del 2015 è stato pubblicato il suo secondo CD da solista dall’etichetta Linn (French Reflections). La sua interpretazione dell’Introduzione e Allegro di Ravel è stata inserita nel CD per il sessantesimo anniversario del Festival di Marlboro.

Sivan Magen è molto richiesto anche come docente, tiene regolarmente master-class negli USA (presso la Juilliard School, il Curtis Institute, il Peadboy Institute, il New England Conservatory, la Duquesne University, la University of Texas), in Colombia, a Taiwan ed in Israele, al Conservatorio di Parigi, al Conservatorio di Utarcht, alla Guildhall School e al Trinity College di Londra, all’accademia estiva di Nizza, all’Accademia del Festival di Kuhmo in Finlandia ed al seminario per archi ‘Music in the Valley’ dell’Accademia Musicale di Gerusalemme. Inoltre, è stato invitato a far parte della giuria del Concorso Internazionale per Arpa in Israele, la prima Netherlands International Harp Competition, ai Lyon & Healy Awards, al Concorso internazionale per Arpa ‘Vera Dulova’ di Mosca nel 2011 ed è stato Presidente di Giuria del Concorso Nazionale per Arpa di Taiwan del 2007. Attualmente è membro di facoltà del Conservatory of Music del Brooklyn College.

Nato a Gerusalemme, Sivan Magen ha studiato pianoforte con Benjamin Oren e Talma Cohen, ed arpa con Irena Kaganovsky-Kessler all’Accademia di Musica e Danza di Gerusalemme. Dopo aver assolto al servizio militare some ‘Outstanding Musician’ nel 2002, ha proseguito gli studi con Germaine Lorenzini in Francia per poi unirsi al corso di arpa di Isabelle Moretti al Conservatorio di Parigi (CNSMDP), dove si è diplomato con un ‘Premier Prix’. Ha poi ottenuto una specializzazione come studente di Nancy Allen alla Juilliard School. Attualmente risiede a New York City.

Seminario di Musica da camera del XX e del XXI secolo e repertorio per viola, flauto e arpa